Music.lt logo
TAVO STILIUS:
rock  /  heavy  /  alternative
pop  /  electro  /  hiphop  /  lt
Prisijunk
Prisimink / Pamiršau

Paprasčiausias būdas prisijungti - Facebook:

Prisijunk


Jau esi narys? Prisijunk:
Vartotojo vardas:
Slaptažodis:

Įprasta registracija:
Vartotojo vardas:
Slaptažodis: (bent 6 simboliai)
Pakartokite slaptažodį:
El. pašto adresas: (reikės patvirtinti)

Canto Nomade Per Un Prigioniero Politico


Banco del Mutuo Soccorso


Patinka? Spausk ir pridėk prie mėgstamų! Man patinka!

Stilius: Roko muzika
Data: 1973 m.






In questi giorni è certo autunno giù da noi

Dolce Marta Marta mia

Ricordo il fieno e i tuoi cavalli di Normandia

Eravamo liberi liberi

Sul muro immagini grondanti umidità

Macchie senza libertà

Ascolta Marta in questo strano autunno

I tuoi cavalli gridano urlano incatenati ormai

Cosa dire soffocare chiuso qui perché

Prigioniero per l'idea la mia idea perché

Lontano è la strada che ho scelto per me

Dove tutto è degno di attenzione perché vive

Perché è vero vive il vero


Almeno tu che puoi fuggi via canto nomade

Questa cella è piena della mia disperazione

Tu che puoi non farti prendere

Voi condannate per comodità

Ma la mia idea già vi assalta

Voi martoriate le mie sole carni

Ma il mio cervello vive ancora ancora

Lamenti di chitarre sospettate a torto

Sospirate piano

E voi donne dallo sguardo altero

Bocche come melograno

Non piangete perché io

Sono nato nato libero libero

Non sprecate per me una messa da requiem

Io sono nato libero




Esamas tekstas

In questi giorni è certo autunno giù da noi

Dolce Marta Marta mia

Ricordo il fieno e i tuoi cavalli di Normandia

Eravamo liberi liberi

Sul muro immagini grondanti umidità

Macchie senza libertà

Ascolta Marta in questo strano autunno

I tuoi cavalli gridano urlano incatenati ormai

Cosa dire soffocare chiuso qui perché

Prigioniero per l'idea la mia idea perché

Lontano è la strada che ho scelto per me

Dove tutto è degno di attenzione perché vive

Perché è vero vive il vero


Almeno tu che puoi fuggi via canto nomade

Questa cella è piena della mia disperazione

Tu che puoi non farti prendere

Voi condannate per comodità

Ma la mia idea già vi assalta

Voi martoriate le mie sole carni

Ma il mio cervello vive ancora ancora

Lamenti di chitarre sospettate a torto

Sospirate piano

E voi donne dallo sguardo altero

Bocche come melograno

Non piangete perché io

Sono nato nato libero libero

Non sprecate per me una messa da requiem

Io sono nato libero

Siūlomas pataisytas variantas

Pastabos

 

Komentarai (0)

Susijusi muzika: pasirinkti
PERŽIŪRĖTI
RAÅ YTI
Suraskite ir pridėkite norimus kūrinius, albumus arba grupes:


Patvirtinti
Komentarų nėra. Būk pirmas!
Susijusi muzika: pasirinkti
PERŽIŪRĖTI
RAÅ YTI

Copyright 2001-2019 music.lt. Visos teisės saugomos. Kopijuoti be autorių sutikimo draudžiama.

Music.lt

Pokalbiai  Ä®vykiai 
  Daugiau

Informacija

  Å iuo metu narÅ¡o narių: 1
  Neregistruotų vartotojų: 45
  IÅ¡ viso užsiregistravę: 72729
  Naujausias narys: monikakatauskiene
  Å iandien apsilankė: 42378
Reklamos nekenčia: 8


My status  Music.lt Skype
Muzika per facebook  Music.lt Facebook